Articoli

Anna che col tuo nome sei in mille canzoni

Anna che col tuo nome
sei in mille canzoni

Anna che mordi il mondo
strappandogli sorrisi
Anna che calpesti la malinconia
Anna che quando sei felice
diventi un uragano
di allegria

Continua a leggere

Alle madri. Siate felici. Solo così della felicità riuscirete a farne dono.

Una madre è prima di tutto albero.
E quanto più è capace di pensare a se stessa,
di nutrirsi, di crescere,
tanto più le sue radici e i suoi rami si allargano
e moltiplicano la sua capacità di dare,
di essere appoggio per qualcun altro.

Per i figli prima di tutto.

Continua a leggere

Oggi, figlio mio, dipingo il mondo dei tuoi colori

Oggi, figlio mio, dipingo il mondo dei tuoi colori.
Che sono fatti di materia iridescente,
mutevole come la luce che hai negli occhi
quando al risveglio li immergi nei miei.

Continua a leggere

Io credo nelle fate!

Ieri mia figlia, che ha sei anni, mi ha chiesto se esistono le fate.

< Certo che esistono!>, le ho detto.

Lei, perplessa, ha ribattuto:

< La maestra di scienze mi ha detto di no!>.

Silenzio. Che le dico ora, penso.

Non voglio contrariare la sua maestra,

ma non voglio neanche cancellare la magia, non così presto.

Cancellare con una breve frase tutto quello che le fa luccicare gli occhi,

che dà vita alle favole,

che la fa rimanere a bocca aperta a immaginare

e riempire lo sguardo di meraviglia.

Continua a leggere

I figli non ci vogliono fragili

C’è una stanchezza
Che sfianca
E non è quella che nasce da ciò che si fa
Dal ritmo incessante delle cose.

È un sottofondo di inquietudine
Che precede i gesti e il pensiero.
Un movimento che affatica l’anima
Come un ronzio incessante
Che non da tregua.

Continua a leggere

A mia figlia. Cose da custodire

Illustrazione di Felicia Lione

 

In te c’è un pizzico di magia,

una polverina magica,

come quella delle fate.

 

Si vede solo quando sorridi,

brilla negli occhi e all’angolo della tua bocca.

 

Continua a leggere