Articoli

Incontro tra cuccioli

Quando ancora non avevo figli, avevo l’abitudine di fare una passeggiata ogni giorno,

dopo pranzo, insieme a mio marito.

E ogni giorno, alla stessa ora, davanti al portone, ci aspettava Raggio,

un cagnolino simpatico e girovago, sempre a spasso per il paese.

Piccolo e bellissimo, con il pelo corto bianco.

Aveva preso l’abitudine di accompagnarci e noi quella di vederlo scodinzolare davanti a noi,

fare strada, tenere il passo, correre lontano e venirci di nuovo incontro.

Continua a leggere

il peso delle parole

 

Oggi ho assistito a una scena che mi ha lasciato sconvolta.

Per la violenza delle parole.

Parole usate con una bambina di al massimo quattro, cinque anni.

Continua a leggere

ribelli

Bimbi irrequieti e ribelli. Forse hanno solo bisogno di coccole.

ribelli

Li sgridiamo perché non ubbidiscono.

E  loro ci lanciano uno sguardo provocatorio o ci ignorano del tutto.

Sono iperattivi, se ne inventano una nuova quando meno ce l’aspettiamo,

aggiungendo capriccio a capriccio.

 

Continua a leggere

Quando l’anima di una persona cara ritorna. Attraverso una voce bambina.

Le persone che se ne sono andate, a volte, riprendono a parlarci.

Attraverso canali inaspettati ritornano, si aprono una strada per venirci incontro,

ritrovare i sorrisi, le voci familiari.

 

Continua a leggere

un buon genitore non si giudica dall’età

Si chiamava Anna ed era una vecchia.

Ebbe una figlia quando ormai non ci sperava più e le diede il nome di Maria.

La stessa a cui in tanti rivolgono le proprie preghiere.

Nessun tribunale le tolse la figlia, perché giudicata troppo anziana, incapace di assolvere il suo ruolo di genitore.

Anzi, quel diventare madre, è stata considerata una grazia, un dono.

Continua a leggere