Articoli

possiamo ancora scegliere dove andare

Foto di Giuseppe Lione

Avete presente quando all’improvviso si prende coscienza di qualcosa?

Bene, quel qualcosa per me, adesso, è la vita stessa.

La velocità con cui tutto può cambiare, gli attimi preziosi che sfuggono,

il nostro tempo frenetico che ci impedisce di guardare negli occhi chi ci è davanti,

di fermarci ad ascoltare, di assaporare certi momenti,

perderci nell’abbraccio di qualcuno.

 

Continua a leggere

con occhi di madre

Le mie bimbe sono fortunate.

Non sanno cos’è la guerra se non dalle immagini che vedono in televisione.

E per loro sono storie lontane, quasi irreali,

perché è impossibile raccoglierne nella mente la devastazione.

Continua a leggere

ribelli

Bimbi irrequieti e ribelli. Forse hanno solo bisogno di coccole.

ribelli

Li sgridiamo perché non ubbidiscono.

E  loro ci lanciano uno sguardo provocatorio o ci ignorano del tutto.

Sono iperattivi, se ne inventano una nuova quando meno ce l’aspettiamo,

aggiungendo capriccio a capriccio.

 

Continua a leggere

Gravidanza, parto e allattamento. Diventare più sicure affidandosi alla natura.

Durante la gravidanza e immediatamente dopo il parto le mamme sono bombardate da una serie di consigli che arrivano da ogni dove.

Ci siamo passate tutte.

Quello che fa le differenza è come ci trova quella marea di suggerimenti, raccomandazioni, qualche volta rimproveri.

 

Tutto avviene nel periodo in cui una donna è più fragile, insicura, vulnerabile. Quando andiamo incontro ad un’esperienza difficile da immaginare, il parto e immediatamente dopo, quando ci troviamo di fronte un piccolo che dipende da noi, dalle nostre premure ed ogni suo pianto è un segnale di allarme, pronto a riaccendere le nostre ansie, la paura di non fare la cosa giusta.

 

Continua a leggere

Non si dimenticano questi momenti

Ci sono attimi di felicità che rimangono cristallizzati per sempre.

Stringere un bambino, custodirne il sonno ed il respiro tra le braccia, è uno di questi momenti.

 

Uno spazio di quiete, che ti separa dal mondo intero

e nello stesso tempo te ne fa sentire parte integrante.

Continua a leggere

AL PAPA’ DELLE MIE FIGLIE

Oggi voglio darti un abbraccio di parole,

di quelle che non ti senti dire mai,

perché non c’è abbastanza tempo

o energia,

perché ogni attenzione adesso è catturata dalle nostre figlie,

che gridano più forte di noi.

Continua a leggere