Riflessioni di una tata

Le mie bimbe.

Mi piace osservarle ogni tanto.

Si, osservarle. Quando stanno sedute a terra e giocano a fare le dottoresse, immaginando di avere delle ferite che curano con cerotti di carta decorati con i pennarelli.

Mi piace quando inventano discorsi assurdi su “occhiali speciali” e “la crema magica”.

Mi piace quando litigano perché la più piccola deve disegnare una “cosa importante” (semplici linee su un foglio bianco), mentre la grande vuole farle le punture… ma di nascosto.. ed è felice quando ci riesce e viene a dirmelo.

E mi piace quando cerca di convincerla a farsele fare con “non sentirai niente perché metto la pomata” e la piccola ha lo sguardo fisso su di lei come a dire “non ci provare!”.

Mi piace quando scoppiano a ridere insieme… e rido anch’io con loro, in silenzio, perché smetterebbero accorgendosi di essere osservate.

Ed è proprio questo che mi piace di più di loro.. la risata!

Perché la risata di un bimbo è potente.

Ti contagia e ti fa stare bene, ti regala attimi di felicità, di spensieratezza, e non ha bisogno di un reale motivo per nascere.

Perché come dice Ippocrate, (restando in tema 😉), “Da un sorriso nasce sempre un altro sorriso. Guarisce soltanto chi vuol guarire…

 


The following two tabs change content below.
Rosita
Illustratrice e tata (per i bambini Tita!)
Rosita

Ultimi post di Rosita (vedi tutti)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *