Quella Normalità Speciale. Che è di tutti noi.

.

C’è una “Normalità Speciale”.

Che è quella di tutti noi.

Quella della persona sana e del disabile.

Di chi ce la fa da solo

e di chi è sempre pronto a porgere la mano;

.

Quella dell’italiano e dello straniero.

Di chi disegna sorrisi su un viso bianco

e di chi si emoziona su uno sfondo nero;

.

Quella del ricco e del povero.

Di chi ha trovato presto la sua strada

e di chi non sa da dove partire;

.

Quella del cattolico e del musulmano.

Di chi ha fede

e di chi un Dio non l’ha mai trovato;

.

Quella dell’etero e dell’omosessuale.

Di chi ha una famiglia tradizionale

e di chi ha fatto dell’amore il miglior nido;

.

Quella del bambino scaltro e di quello timido.

Di chi ha talento

e di chi cerca ancora il suo centro;

.

“Normale”, perché ognuno di noi
è a suo modo diverso da tutti gli altri;

.

“Speciale”, perché non c’è cosa
che arricchisca di più dell’essere diversi.

.

I quadri più belli

accolgono tutte le sfumature dei colori.

Basta guardarli con occhi

che abbiano la stessa luce.

.


SEGUIMI SU FACEBOOK:

The following two tabs change content below.
Autrice del libro "Vento fresco" e mamma di due bambine