Oggi, figlio mio, dipingo il mondo dei tuoi colori

Oggi, figlio mio, dipingo il mondo dei tuoi colori.
Che sono fatti di materia iridescente,
mutevole come la luce che hai negli occhi
quando al risveglio li immergi nei miei.

Rubo il bianco perla dei tuoi sorrisi
Che sono bagliori nelle giornate più cupe
Code di stelle che, nella notte, penetrano il cielo.

Seguo le sfumature dei tuoi gesti
Che disegnano nell’aria flutti di gioia
E hanno le stesse gamme cangianti dei fondali,
delle cime delle montagne,
del mare e della sua immagine capovolta
che si fa cielo.

Oggi, figlio mio
Scelgo di abbandonare
La sequenza monotona
Che scandisce il mio tempo

Attingo a te
Al tuo gheriglio di gradazioni sconfinate
Perché voglio ricordarmi le molteplici possibilità
Che possono farsi strade.

La tua è una tavolozza di tonalità infinite,
Intense come quelle dell’acqua penetrata dal sole,
dei petali, dei germogli, dei campi in primavera.
Ci bagno le dita
e le imprimo sulla tela
E insieme a te abbozzo figure
che vengono dal gioco e dall’immaginazione

Tracciamo uno schizzo
con vortici di colori
e ghirlande di cristalli variegati
Il segno delle carezze
e dei nostri baci


The following two tabs change content below.
Architetto, mamma di due bambine, con una grande passione per i libri.

Ultimi post di felicia (vedi tutti)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.