Sei nata in un giorno di musica e danze

Sei nata in un giorno di musica e danze.

Ballava la luna nel cielo mentre correvo in ospedale. Come un’enorme palla luminosa e piena.

Ballavano gli alberi mossi dal vento di ottobre.

Ballavi tu, ti rigiravi nella mia enorme pancia, nelle acque rotte durante il sonno.

Ballavano le contrazioni, una dietro l’altra a passo sempre più veloce;

Ballavano i miei occhi confusi, e tutti i miei muscoli, ubriachi di ormoni;

Ballava il respiro controllato, a seguire il ritmo, a cercare tregua;

Ballavano le emozioni, l’ansia, la paura, la gioia.

Ballava la stanchezza, lo sfinimento, il dolore.

Tutto si muoveva attorno a te
In un enorme cerchio che si allontanava e si restringeva,
Fino a chiudersi immobile sulla
musica più dolce
La tua.

 

Buon compleanno piccola mia

 


 


 

The following two tabs change content below.
Architetto, illustratrice, mamma di due bambine
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *