Come l’ombra di un bacio lasciato, l’amore rimane.

Mi è capitato di incontrare un ragazzo.

Da pochi mesi aveva perso la mamma, giovanissima, portata via da un tumore.

Ci siamo fermati un po’ a chiacchierare, della scuola,

del nuovo anno scolastico appena iniziato.

 

Guardavo i suoi occhi bellissimi, pieni di vita. E di dolore, nascosto, messo da parte per continuare.

Ho ricordato la sua schiena appoggiata alla parete, il giorno della morte di sua madre.

Il suo passaggio nel corridoio, accompagnato dagli amici, disorientato.

E quel pianto, scoppiato all’improvviso, senza più argine, senza fine.

 

L’ho visto allontanarsi, dopo che ci siamo salutati.

E ho avuto la sensazione che qualcosa, qualcuno, lo accompagnasse, gli stesse ancora vicino.

Come la scia di un profumo, che persiste, ti segue.

 

Quella mancanza, mentre parlavamo era tangibile, si respirava.

Ma c’era qualcosa, delle vibrazioni che ne facevano percepire la presenza, oltre la morte.

Perché ne sono convinta, c’è qualcosa che rimane.

 

L’amore non è fisico. Non lo è l’affetto.

Sono emozioni che viaggiano su onde sconosciute e probabilmente non scompaiono, mai.

Ti accompagnano nel tempo.

 

Era una sensazione forte, di un amore avvinghiato che non ti molla.

Che ti tiene la mano.

Che ti dice, sono qui, oltre tutto.

Oltre la malattia che mi ha distrutto il corpo,

oltre la mente che non formula più pensieri nuovi.

 

Un magnetismo forse, una forza nascosta che si aggrappa a chi rimane.

Che nel ricordo ritrova vigore.

 

Una genitore non ti può lasciare mai,

soprattutto quando a portartelo via è una morte improvvisa, prematura, inaspettata.

 

Come l’ombra di un bacio lasciato, che ancora trattiene il respiro caldo, il profumo.

L’amore rimane.

 


The following two tabs change content below.
Architetto, mamma di due bambine, con una grande passione per i libri.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *