La vita corre veloce. Soprattutto quando ci sono i figli.

La vita corre veloce. Soprattutto quando ci sono i figli.

Segue il ritmo della loro crescita che avviene sotto i nostri occhi senza che ce ne accorgiamo.

Ci sorprendiamo quando non entrano più nei vestiti o la loro testa supera il livello del tavolo contro cui urtavano poco tempo prima.

Li ascoltiamo parlare, il loro vocabolario si fa sempre più ricco e le loro frasi ci lasciano spesso basiti per la complessità di alcuni pensieri, o per un’associazione che neanche noi coglievamo.

Non facciamo in tempo ad abbracciarli che già fuggono via e guardano oltre.

Camminano, in direzione della loro vita, che ancora non ha una strada ma infiniti percorsi possibili.

 

Ogni tanto, ci fermiamo a guardarli, lasciamo che il loro sguardo si infili nel nostro e cerchiamo di trattenerli, un poco, di fissare un momento, una carezza, la loro infanzia che scivola via veloce.

E ci ripetiamo che dobbiamo prepararci, sin da ora, a lasciarli andare.

Che saranno veramente cresciuti quando ci cercheranno poco, avranno una nuova tana in cui rifugiarsi, quella delle amicizie, del gruppo che li rende forti, dell’amore che verrà.

 

Abbiamo appena finito di costruire il nido che già dobbiamo preparare il ramo che gli farà da appoggio per volare lontano.

 

E speriamo in un futuro fortunato, che li veda soprattutto sereni.

Consapevoli che il percorso è fatto di imprevisti, di ostacoli difficili da superare, di virate veloci e meravigliose ma anche di cadute.

 

Appoggiamo la bocca alla loro pelle che odora ancora del pozzo che li ha ospitati, di placenta, di latte, di lacrime, sudore.

Lo conserviamo quel vuoto, per riempirlo di nuovo. Ogni volta che ci diranno “mamma, mi sei mancata”.

 


 

The following two tabs change content below.
Architetto, illustratrice, mamma di due bambine

Ultimi post di felicia (vedi tutti)

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] tempo che scivola via veloce, la sicurezza che vacilla, le situazioni che si […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *