La Storia Infinita. Un viaggio attraverso i desideri.

Il primo libro che ho letto in questo nuovo anno è La Storia Infinita, di Michael Ende.

Avevo visto il film, diverse volte, l’ultima poche settimane fa, insieme alle mie figlie e a Madame Tuc.

Il film mi ha sempre lasciato una sensazione d’inconcludenza, un’emozione sospesa, come se lo stesso titolo, “la Storia infinita”, rimanesse in attesa di rivelarsi nel suo vero significato.

La trasposizione cinematografica è molto diversa dal libro, o meglio, s’ispira alla prima parte, troncando la storia a metà e introducendo un finale liberamente elaborato dal regista.

Malgrado ciò, non mi è dispiaciuto leggere il libro dando ai personaggi l’immagine degli attori, come Atreiu o l’Infanta Imperatrice, e ho trovato davvero belle la ricostruzione dei paesaggi di Fantàsia, così come è suggestiva l’immagine del drago.

Ma della storia narrata c’è poco nel film. E per scoprirlo bisogna leggerla.

Michael Ende ha scritto davvero una Storia Infinita, che è un viaggio nella profondità di noi stessi.

Un viaggio attraverso i desideri: quelli incredibili, magnificenti, che danno solo un appagamento temporaneo, fino a scoprire l’essenza del desiderio, che risiede nel capire quel che vogliamo davvero e ciò che è in grado di renderci felici.

Di desiderio in desiderio, il protagonista, il piccolo Bastiano, scopre se stesso. Da lettore diventa protagonista della storia, che è quello che succede a chiunque entri in questo libro.

Impossibile non immedesimarsi nella ricerca di una strada, la sola possibile, per ognuno di noi.

Leggete questo libro. Sarà come volare sulle ali di un drago, dove guardare tutto dall’alto.

A volte ci appare infinito il percorso per ritrovarci, ma quando succede diventiamo gli unici che hanno il potere di scrivere la Storia, con tutti gli errori e i sogni che la fanno nostra.

Felicia Lione


Vi consiglio di prendere questa bella edizione del libro, Edizione Longanesi, con copertina rigida e testo bicolore. La trovate qui:


Qui invece potete dare un’occhiata al mio ultimo libro: l’Albo Illustrato Ti presento un fiore.

Felicia Lione

The following two tabs change content below.
Ci sono due modi per abbracciare l'impossibile: scrivere e disegnare. Io ci provo, ogni giorno.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.