la storia di Fèlicie, che incanta le bambine

Tra tutti i film che abbiamo visto al cinema quest’anno, uno mi è rimasto nel cuore.

Non per l’originalità e la trama avvincente.

Si tratta in realtà di una storia molto semplice e a volte prevedibile,

ma perché per la prima volta ho visto mia figlia catturata e incantata da un film.

Un film rivolto principalmente alle bambine,

che ruota  intorno a una cosa: la passione.

Si tratta di “Ballerina”, un film d’animazione franco-canadese,

diretto da Eric Summer e Éric Warin.

 

La protagonista è una ragazza senza genitori, Félicie,

cresciuta in un orfanotrofio, che ha una grande passione: il ballo.

E con tanta tenacia, fatica e perseveranza arriva a realizzare il suo sogno,

diventare una ballerina al teatro dell’Opera di Parigi ,

seguendo i consigli di chi ci ha provato prima di lei.

 

“la passione. Serviti di questa qualità! Dai spazio alla tua rabbia, al tuo dolore, alla tristezza e alla gioia.

Lasciati pervadere dalle emozioni: sono loro a farti ballare!”

 

E stato bello seguire la sua avventura,

con la certezza di andare incontro a un meraviglioso finale.

Perché ogni tanto ne abbiamo bisogno di tornare a crederci,

pensare che i sogni si possono realizzare.

 

Mia figlia al cinema non riusciva quasi a stare seduta,

passava con lo sguardo dallo schermo a me,

col sorriso stampato, gli occhi lucidi,

emozionata.

 

E che gioia per lei che la protagonista avesse il mio nome!

“Anch’io ho passione”, mi ha detto.

“La mia passione è la danza, è scrivere, è il disegno.”

 

Beh…non ha ancora le idee molto chiare.

 

Ma sicuramente ha fatto una scoperta.

Che se c’è qualcosa che davvero ti piace,

non devi lasciarla andare,

la devi custodire, lasciarti guidare.

Con ostinazione e anche tanta fortuna.

Che Fèlicie si va a cercare, ribaltando il suo destino.

 


 

The following two tabs change content below.
Architetto, mamma di due bambine, con una grande passione per i libri.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *