La luce dei ricordi

Questo è l’abito da sposa di mia nonna Anna, nata nel 1908 e andata in sposa negli anni Trenta.

Fa parte della collezione di abiti tradizionali in mostra al Museo della Civiltà Contadina di Morigerati.

Un abito di un secolo fa, che ha abbracciato nelle sue trame la vita di tante donne: da mia nonna a mia madre e le sue quattro sorelle, fino ad arrivare a me e alle mie figlie.

Ieri ho voluto che le mie figlie lo vedessero. Gli ho fatto passare le mani sul tessuto delicato di raso e seta e mentre lo osservavano incantate, ho visto nel loro sguardo una luce.

Il ricordo non è altro che questo: una piccola luce nel buio di un tempo spento.

La memoria è farne una miriade di stelle.

Felicia Lione


Quest’abito è lo stesso indossato da Viola, la protagonista del mio romanzo, Bacio le Viole.

The following two tabs change content below.
Architetto, mamma di due bambine, con una grande passione per i libri.

Ultimi post di felicia (vedi tutti)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.