La leggenda della Bella di notte

In queste giornate grigie
la “Bella di notte” non fiorisce solo al calar del sole.
Le nuvole, velando la luce, permettono a fiori delicati come questi di aprirsi ai bordi delle strade.

Quand’ero bambina m’incantavo a osservarli, in piccoli gruppi, con le foglie a cuore, ognuno di una sfumatura di colore.

Ne raccoglievo i grossi semi neri nel pugno e li portavo con me per piantarli nei vasi e nelle aiuole di casa.

Si racconta che il fiore della “Bella di notte” sia stato un dono della luna al principe delle lucciole, che mai, durante la sua vita aveva potuto vederne uno.

La leggenda si ripete.

La notte accoglie in un fiore i colori del giorno.

L’autunno conserva l’estate nei petali di un fiore, dipinti del rosso e arancione delle foglie.

E tutti i principi e le principesse della notte regalano luce, anche nel buio più profondo.

Felicia Lione


The following two tabs change content below.
Ci sono due modi per abbracciare l'impossibile: scrivere e disegnare. Io ci provo, ogni giorno.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.