con occhi di madre

Le mie bimbe sono fortunate.

Non sanno cos’è la guerra se non dalle immagini che vedono in televisione.

E per loro sono storie lontane, quasi irreali,

perché è impossibile raccoglierne nella mente la devastazione.

Continua a leggere

La cosa che più mi piace del luogo in cui vivo.

 

La cosa che più mi piace del luogo in cui vivo.

È questa natura meravigliosa.

Questi posti che ti sorprendono con la loro bellezza sconfinata,

anche se li conosci da quando eri piccola, ci sei nata,

ne hai seguito le trasformazioni nel tempo.

Continua a leggere

la storia di Fèlicie, che incanta le bambine

Tra tutti i film che abbiamo visto al cinema quest’anno, uno mi è rimasto nel cuore.

Non per l’originalità e la trama avvincente.

Si tratta in realtà di una storia molto semplice e a volte prevedibile,

ma perché per la prima volta ho visto mia figlia catturata e incantata da un film.

Continua a leggere

un utile regalo in gravidanza e durante l’allattamento

La prima cosa che ho fatto quando mi hanno portato la mia piccolina,

appena nata, in ospedale,

è stato offrirle il seno.

In un gesto istintivo e antico. Mio e suo.

Che ci ha permesso di riconoscerci, riprendere il contatto.

E lei, come se lo avesse sempre fatto, si è attaccata a me.

Continua a leggere

è proprio un corpo nel corpo il cuore

dipinto di Felicia Lione

Mia figlia dice che il cuore batte forte quando vorrebbe uscire fuori.

Lo dice posandomi la testa sul petto e ascoltando il mio.

E forse ha ragione.

Continua a leggere

È bello cambiare in gravidanza

È bello cambiare in gravidanza.
Il nostro corpo si fa nido intorno a un altro corpo.
Diventa mare in cui un altro essere si muove per la prima volta.

Continua a leggere

CI PROVO AD ESSERE UNA BUONA MAMMA

Io ci provo.
Ad essere una buona mamma.
Mi sforzo ogni giorno. Mi informo. Leggo.
Cerco di arricchirmi dentro.

Continua a leggere

I grandi poteri delle donne

dipinto di Felicia Lione

 

Noi donne.

Siamo tutte un intreccio di vite.

Siamo custodi del tempo, della storia, di ciò che è stato e che verrà.

 

Portiamo dentro ovuli.

Che si sono formati nel nostro grembo quando ancora eravamo nell’utero di nostra madre,

a quattro mesi dal concepimento.

Continua a leggere

Le bambine e i saggi di ballo. Che emozionano noi mamme, più di loro.

Ed eccole a ballare. Al loro primo saggio di ballo, che emoziona noi mamme più di loro. Che siamo tutte tese, attente alla scaletta, all’ordine di ingresso, al cambio d’abito e di accessori.

Continua a leggere

Disconnettersi dai figli

Quanto è difficile disconnettersi dai figli.

Farlo per poter lavorare, dedicare tempo a noi.

 

Noi mamme siamo così, programmate per pensare a loro.

Con la loro nascita il nostro tempo cambia,

è scandito solo dai loro bisogni, dalla ricerca di attenzioni,

dai loro mutamenti e dagli imprevisti.

 

Non c’è scaletta da seguire, non esistono più eventi programmati.

Tutto segue un ritmo naturale, eppure così difficile da tenere,

quando è necessario conciliarlo con altro, soprattutto con il lavoro.

Continua a leggere