La luce dei ricordi

Questo è l’abito da sposa di mia nonna Anna, nata nel 1908 e andata in sposa negli anni Trenta.

Continua a leggere
,

Se tu potessi scegliere un giorno per tornare

Se tu potessi scegliere un giorno
Per tornare
So che lo faresti d’inverno
Cammineresti su questa stessa strada
A labbra socchiuse

Al vento
Raccoglieresti neve
E te la porteresti al petto
Sul cuore
Unita alle tue lacrime
Spaccherebbe il gelo
Di un vecchio calore
E cadendo lascerebbe a terra

Come un’impronta
Scritto
Il tuo nome


Felicia Lione

A te che sai di vento e neve

In questa notte di San Lorenzo

E in questa notte di San Lorenzo
Le anime amate, raccolte al buio,
dall’alto guardano le luci che rischiarano la terra.

Continua a leggere

Una piccola finestra grigia

Avevo davanti una piccola finestra.
Su una casa abbandonata,
in un vicolo fuori dal tempo,
in un centro storico svuotato.

Continua a leggere

Andrea Camilleri: la cultura non muore

Andrea Camilleri ci lascia le sue storie, colme di umanità, quella vera.
Ne abbiamo bisogno, ora più che mai.

Continua a leggere
scrivo per te

Scrivo per te

Scrivo perché, così facendo,
porto un po’ di te su questa carta bianca.
Il tuo ricordo si fa sostanza d’inchiostro,
rimane impresso tra le righe.

Continua a leggere

La libertà

La libertà ha il ritmo
del cuore
che non ha paura della solitudine

non accetta compromessi
per evitare il silenzio
o l’abbandono

Continua a leggere

Noi due, nonno.

Sai perché mi piace averti vicino, nonno?

Perché accanto a te il tempo si ferma.

Continua a leggere

Questo è un padre

Padre è la voce
Il braccio che ti ha portato
I passi che hai imparato a distinguere
Lo sguardo che ti ha preceduto.

Continua a leggere

Ai bambini. Cosa succede quando una persona muore.

Figlia mia, sai cosa succede quando una persona muore?

È come perdere un libro di storie,
uno di quelli che conosci bene,
che hai amato e riletto mille volte.

Continua a leggere