Corri figlio. Spacca la vita.

Corri, figlio.

Spacca la vita.

Prendi a calci ogni debolezza e inganno.

 

Continua a leggere

Quando sarai diventata veramente forte


 

Sarai diventata veramente forte

Quando saprai che la più grande forza è la tua debolezza.

Il mostrarti così come sei.

Nuda di ogni maschera.

Fragile.

Imperfetta.

 

Continua a leggere

Amo le vostre mani

Amo le vostre mani

perché sono la misura del mondo

Continua a leggere

I giochi più belli, quelli semplici ed economici

Durante le festività natalizie, le mie bimbe sono state sommerse di regali.

Dai nonni, dagli zii, dai cuginetti, da Babbo Natale, dalla Befana…

Una montagna.

E ora aspettano già la Pasqua!

Continua a leggere

Incontro tra cuccioli

Quando ancora non avevo figli, avevo l’abitudine di fare una passeggiata ogni giorno,

dopo pranzo, insieme a mio marito.

E ogni giorno, alla stessa ora, davanti al portone, ci aspettava Raggio,

un cagnolino simpatico e girovago, sempre a spasso per il paese.

Piccolo e bellissimo, con il pelo corto bianco.

Aveva preso l’abitudine di accompagnarci e noi quella di vederlo scodinzolare davanti a noi,

fare strada, tenere il passo, correre lontano e venirci di nuovo incontro.

Continua a leggere

Gli insegnanti migliori, quelli che con la passione, aprono la mente ed il cuore.

I bambini. Che crescono, cercano strade.

Se tornassi indietro, farei l’insegnante.

È un ruolo privilegiato, con un grande potere.

Continua a leggere

il mare dove non si tocca: un libro da leggere e da raccontare

Sto leggendo “Il mare dove non si tocca” di Fabio Genovesi.

Il primo libro che, contemporaneamente, sto leggendo e raccontando.

 

Si perché, ogni tanto, le mie bimbe mi chiedono di sentire un po’ di questa storia:

di quello che succede dopo che Fabio ha conosciuto la bambina coccinella,

che guai combina ancora lo zio Aldo, come va a finire la gara dei presepi…

 

Questo libro stupendo le ha catturate, già alla lettura del titolo,

anche se non è proprio per bambini e sebbene Anna abbia solo tre anni e Maria sei.

 

Continua a leggere

Storie della buonanotte per bambine ribelli

È arrivato un nuovo libro a casa.

Un bel regalo che ci dilata le giornate.

Fanno questo i libri. Entrano come ospiti e ti raccontano la loro storia come a un amico.

E senza conoscerli, entri nel loro mondo, in un nuovo modo di vedere e di sentire le cose.

Continua a leggere

E poi ci sei tu. Che sei arrivata dopo.

 

E poi ci sei tu.

Che sei arrivata dopo.

E hai trovato ad accoglierti un’altra voce di bambina.

Che ti ha guardata come a un regalo,

una piccola bambola  a cui tirare le orecchie,

per vedere se eri vera.

 

Continua a leggere

Topo Tip: un libro per ogni capriccio

La settimana scorsa, mentre ero in cucina, la mia bimba mi è corsa incontro urlando <mamma, voglio andare all’asilo!> e subito dopo è andata a prendere il suo zainetto, lasciandomi stupita.

 

In realtà, lei all’asilo non ci vuole andare per niente. Anzi, da quando la scuola è iniziata, sarà andata due o tre volte e sempre piangendo. Le maestre l’ultima volta mi hanno chiamato a casa perché non riuscivano a calmarla.

Continua a leggere