sarebbe bello poter ricominciare

Ricominciare. Daccapo. Senza pesi sul cuore, sensi di colpa.

Solo con la voglia di prendere strade nuove.

I figli fanno questo, ti dicono che c’è sempre tempo.

Per liberarsi da certi meccanismi, dall’affanno in cui

ci si ritrova dopo scelte sbagliate.

 

Perchè noi adulti siamo fatti così, ci ostiniamo.

Non abbiamo la scaltrezza dei bambini,

che seguono solo il loro sorriso,

ciò che li prende davvero, che li appassiona.

 

Noi ci perdiamo, ci lasciamo catturare dalla quotidianità, da ciò che si deve fare.

 

Non abbiamo il coraggio.

Per ribellarci a certi meccanismi, a una vita lavorativa complicata.

Dobbiamo pensare alla tranquillità, quella economica.

 

Per anni mettiamo da parte le passioni.

Ci vestiamo di un ruolo che ci sta bene, così appare.

E poi crolliamo, all’improvviso.

 

E ci rendiamo conto di quanto tempo speso a guardare nella direzione sbagliata,

quando c’era ancora la possibilità di abbracciare il nostro lato migliore.

 

Ci chiediamo che fare, affannati.

Col tempo che scivola via veloce, la sicurezza che vacilla, le situazioni che si complicano.

 

Inizia quel ruminare interiore che sembra non avere fine.

I pensieri che si contorcono, vanno e vengono.

A volte con lucidità. Il più delle volte confusi.

E soprattutto privati della serenità.

 

Ci sentiamo come Charlie Brown, insicuri, sempre appesi a un desiderio, a quella frase:

sarebbe bello poter ricominciare.

Con il bisogno irrinunciabile di fermarmi, di staccare. Di prendere un pò di tempo.

 

Si può fare, anche a quarant’anni passati, con due figlie, genitori da curare? Con una situazione lavorativa incerta?

Ci si può perdere, per un po’? Aspettare che si apra una strada nuova che ci faccia sentire davvero noi’?

 

Forse è un salto nel vuoto, ma è anche l’unica soluzione.

Perché l’alternativa è inaridirsi dentro.

Offrire ai propri figli l’esempio peggiore.

 


The following two tabs change content below.
Architetto, illustratrice, mamma di due bambine

Ultimi post di felicia (vedi tutti)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *