Andrea Camilleri: la cultura non muore

Andrea Camilleri ci lascia le sue storie, colme di umanità, quella vera.
Ne abbiamo bisogno, ora più che mai.

La cultura non muore.
Si fa arma ancora più potente,
per frantumare la menzogna di chi sta al potere,
l’ ipocrisia di chi fa leva sui più deboli, sulla loro frustrazione, la precarietà,
solo per fomentare odio, distrarre dai problemi veri.

Il suo pensiero continuerà a dissacrare, a rompere gli equilibri della finzione, a riportarci alla verità, a ricordarci che un uomo per dirsi tale, non ha bisogno di chiudere porti, di costruire muri, di mettere confini.

Uomo è colui che per affermare se stesso, non ha necessità di annientare nessuno, perché la sua ricchezza nasce dal confronto con la diversità, dalla capacità di dare.

L’umanità è nel riconoscere nell’uomo che ci sta davanti semplicemente un altro uomo.

Grazie Andrea, per tutte le tue parole.


The following two tabs change content below.
Architetto, mamma di due bambine, con una grande passione per i libri.

Ultimi post di felicia (vedi tutti)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.