AL PAPA’ DELLE MIE FIGLIE

Oggi voglio darti un abbraccio di parole,

di quelle che non ti senti dire mai,

perché non c’è abbastanza tempo

o energia,

perché ogni attenzione adesso è catturata dalle nostre figlie,

che gridano più forte di noi.

Un abbraccio di quelli a due,

non a otto braccia come siamo abituati a fare,

quando ci chiudiamo tutte e quattro a cerchio e balliamo.

 

Un abbraccio solo per te,

al papà delle mie figlie.

 

Per tutte le volte che ci sei,

quando cerco il coraggio e idee da inseguire.

 

Per tutte le volte che il tuo sorriso scioglie la tensione

e le tue braccia arginano l’ansia o il dolore.

 

Per tutte le volte che la tua allegria allarga gli spazi

e mi fa ballare.

 

Per tutte le volte che ascolti in silenzio,

accogliendo la marea di pensieri

che non trovano un senso.

 

Per tutte le volte che ti fai da parte, lasciandomi il tempo

per essere solo una madre.

 

Per tutte le volte che ti fai albero per le tue figlie,

dandogli radici e rami per volare lontano.

 

 

 

The following two tabs change content below.
4 commenti
  1. maria tresa usai
    maria tresa usai dice:

    Dedica stupenda x un uomo che sa veramente amare. Trasmette gioia leggerla e da conforto in questa società dove tutto si sgretola e l’ amore di coppia zia diventato una chimera.

    Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Una cosa che rifarei senza ogni dubbio. La pediatra, l’ostetrica, la ginecologa, tutto il personale ha rappresentato per me un validissimo aiuto, soprattutto perché ho condiviso quest’esperienza con mio marito. […]

  2. […] ora è un “nido” allargato, perché ci sono i figli, i mariti, i […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *